OSS - Operatore Socio Sanitario 2023

Percorso Formativo per Operatore Socio Sanitario approvato dalla Regione Veneto con Decreto nr. 811 del 05/07/2022

Image

CHI È L'OSS E COSA FA?

Conosci la figura dell'operatoresocio sanitario?

CHI È L'OSS

L’Operatore Socio Sanitario è una figurache nei servizi alla persona è in grado dirispondere a tutti i bisogno dell’utenza poiché possiede le competenze dell’operatore in aera sociale e sanitaria.

I COMPITI DELL'OSS

L’operatore Socio sanitario compie:
  • assistenza diretta e aiuto domestico alberghiero
  • interventi igienico-sanitario e di carattere sociale
offre:
  • supporto gestionale, organizzativo e formativo

AMBITO LAVORATIVO

La qualifica di Operatore Socio Sanitario permette l’accesso lavorativo presso le Unità Locali Socio Sanitarie e le Aziende Ospedaliere, le I.P.A.B., o le strutture sanitarie, sociali o socio-sanitarie pubbliche e private autorizzate e accreditate.

DESTINATARI

Ai destinatari degli interventi formativi è richiesto l’assolvimento al diritto dovere all’istruzione e formazione professionale ai sensi della normativa vigente oppure il compimento del 18° anno di età alla data di iscrizione al corso e il titolo di scuola secondaria di primo grado (licenza media).

LA METODOLOGIA DIDATTICA

Image

FORMAZIONE CON DOCENTE

Gestita direttamente dal team di docenti di Sisthema Formazione, composto da professionisti del settore sanitario con esperienza pluriennale.
Parte della formazione con docente si svolgerà in aula, parte verrà svolta a distanza con collegamento attraverso la nostra piattaforma didattica.

 

Image
FORMAZIONE A DISTANZA ASINCRONA

Parte del percorso formativo è svolto attraverso lo studio individuale di video e dispense creati dalla Fondazione Scuola di Sanità Pubblica e rese disponibili da Sisthema Formazione attraverso una piattaforma didattica dedicata. Lo studio individuale si svolge autonomamente nell'orario preferito dal corsista.
Image

ESERCITAZIONI

Novità introdotta dalla nuova direttiva OSS sono ore di esercitazioni pratiche volte allo sviluppo delle abilità tecnico-pratiche o di comunicazione/relazione guidate dal docente, anche con il supporto di esperti.

PREZZO

La quota d’iscrizione è pari a 1.800,00 €
La Giunta regionale valuterà la possibilità di sostenere, a favore di soggetti disoccupati o inoccupati, l’erogazione di un voucher formativo individuale cofinanziato dal POR FSE.

(I criteri di assegnazione, le modalità di richiesta e le caratteristiche dello strumento saranno definite con specifico provvedimento, ma sarà comunque prevista una co-partecipazione finanziaria da parte degli interessati.)

SELEZIONI

L’ammissione al percorso formativo è preceduta da una prova selettiva dei candidati mediante test e colloquio. Le modalità per la gestione delle procedure di selezione dei candidati, nonché i relativi criteri e indicatori, saranno definite con successivo provvedimento, unitariamente a livello regionale al fine di garantire standard di selezione il più possibile omogenei. Si svolgerà secondo modalità e tempi definiti unitariamente a livello regionale dalla stessa Regione del Veneto.

CREDITI

La Regione del Veneto riconosce agli aspiranti corsisti la possibilità di chiedere la valutazione delle attività pregresse.

NOVITÀ: RICONOSCIMENTO DELL'ATTIVITÀ LAVORATIVA
Con la nuova direttiva per la prima volta sarà possibile chiedere il riconoscimento dell'attività lavorativa per maturare credito formativo per il tirocinio relativamente agli ambiti Residenza per anziani non autosufficienti, Servizio Diurno/comunità e domicilio

TITOLI CONSEGUITI ALL'ESTERO E CITTADINI STRANIERI

 Tutti i cittadini in possesso di un titolo di studio conseguito fuori dall'Italia (intra o extra UE) dovranno presentare unitamente al titolo e alla traduzione asseverata,  la Dichiarazione di Valore o l’attestato di comparabilità rilasciato da CIMEA.

I corsisti stranieri devono possedere il certificato di competenza linguistica rilasciato da enti certificatori, almeno di livello B1. Sono esonerati dalla presentazione del predetto certificato, i cittadini stranieri che sono in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

1. diploma di licenza media conseguito in Italia;

2. attestato di qualifica professionale conseguito in Italia a seguito di percorso triennale di IeFP;

3. diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguito in Italia;

4. diploma di tecnico superiore, di laurea o di dottorato di ricerca conseguito in Italia;

5. dichiarazione di superamento della prova di lingua rilasciata dalla Regione del Veneto.

DOMANDE FREQUENTI E INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Chi è l'Operatore Socio Sanitario - OSS ?

L'Operatore Socio Sanitario è la figura professionale che trova origine nella sintesi dei distinti profili professionali degli operatori dell’area sociale e di quella sanitaria e risponde in modo più adeguato all’evoluzione dei servizi alla persona, intesa nella globalità dei suoi bisogni. Oggetto di una profonda revisione in termini di ruolo, di competenze e di contesto operativo, il profilo dell’Operatore Socio Sanitario è stato definito dalla Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 22/02/2001 e recepito dalla Regione del Veneto con L.R. 16 agosto 2001, n. 20 (e successive modificazioni).

Articoli correlati